Il Carabiniere umbro che diceva di essere Adam Kadmon, l’ipotesi suicidio sembra impossibile

Il giovane, appena trentenne, due ore prima della sue morte ha scritto nel profilo Facebook uno strano messaggio, affermando di essere Adam Kadmon, il noto protagonista di Mistero. Si pensa al suicidio ma analizzando la sua bacheca come ipotesi appare poco credibile

Una storia che lascia sconcertati. Un mistero che sembra infittirsi sempre più a causa di post cancellati e riscritti. Per comprendere cosa realmente sia successo è necessario però partire dal 25 novembre scorso, quando il carabiniere trentenne Luis Miguel Chiasso di Monterubiaglio, frazione del comune di Castel Viscardo, è stato trovato privo di vita, nel tardo pomeriggio.

La misteriosa morte del giovane è avvenuta in una caserma di Roma e al momento gli inquirenti ipotizzano che si tratti di un suicidio o che il ragazzo sia rimasto vittima di un incidente mentre era intento a pulire la sua arma. Ciò che però rende inquietante l’intera storia è quello stato apparso sulla bacheca Facebook del giovane: “Ciao popolo. Vi prego condividete e urlate al mondo intero. Sono Luis Miguel Chiasso qualcuno mi conosce sente le mie parole alla TV mi sono creato il personaggio con un attore di Adam kadmon, vi avevo promesso che avrei levato la maschera come faccio a sapere tante cose? Semplice lavoro per i servizi segreti italiani ed internazionali da tempo sto vedendo cose a noi sconosciute cose non di questo mondo ma dei nostri creatori, purtroppo sapere determinate cose porta delle responsabilità , mi resta poco da vivere so già che stanno arrivando per chiudere la mia bocca per sempre”.

Questa solo una parte dello strano messaggio apparso sul profilo del giovane proprio intorno alle 20.30 del 25 novembre, giorno in cui è stato trovato privo di vita: “Anni fa giurai questo ‘Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni’. E ora popolo vi dico combattete ribellatevi fate che la mia morte non sia vana perché il popolo ha il diritto alla disobbedienza verso il governo quando questo perda legittimità agendo fuori dai limiti del mandato e il diritto all’uso consapevole dell’illegalità giustificato dallo stato di guerra che i governanti, tradendo il patto, avrebbero ripristinato”.

Sul profilo Facebook però di Adam Kadmon è apparsa immediatamente un post sul quale aveva scritto: “La notizia di cui in tanti ci state informando secondo cui Adam Kdom sarebbe stato ucciso o si sarebbe suicidato è ASSOLUTAMENTE falsa”. Il posto, scritto il 26 novembre, è stato poco dopo cancellato per essere sostituito con questo: “Non so spiegarmi perché il carabiniere Luis Miguel Chiasso prima di suicidarsi abbia millantato con un post sul suo profilo di Facebook dì essere Adam Kadmon. Questa triste faccenda provoca a tutte le persone che collaborano al programma una profonda compassione. Non ci resta che pregare per l’anima fragile del giovane carabiniere. La nostra redazione al completo è vicina ai famigliari di Luis Miguel. Come al solito stiamo lavorando a pieno regime, assieme ad Adam Kadmon, per la realizzazione della prossima puntata del 30 novembre. Ringrazio tutti quelli che continuano a seguirci. Il Produttore. Claudio Cavalli”.

Nel frattempo in queste ore si sta procedendo all’autopsia del giovane per comprendere cosa realmente sia successo. Un mistero, però, che al momento non trova nessuna spiegazione. E se l’ipotesi più accreditata dagli inquirenti è che il giovane si sia suicidato, leggendo la sua bacheca Facebook sembra impossibile. Luis Miguel Chiasso scrive, infatti solo il 27 settembre scorso: “Io penso che nella vita lottare e soffrire: siano proprio queste l’essenze di una vita degna di essere vissuta. Se non ti stai spingendo al di là della tua “zona di comfort”, se non stai chiedendo di più a te stesso – crescendo e imparando nel cammino – stai scegliendo un’esistenza vuota. Ti stai negando un viaggio straordinario. Ti Amo mondo come Amo me stesso”. 

A inquietare però anche un altro post: “Piuttosto che riscrivere i libri di testo, della scienza, delle religioni, della storia crediamo che sia il caso di investigare a fondo se non vi siano altre spiegazioni, più semplici. Questi scienziati dimenticano che è stato registrato un eccesso di energia non riconciliabile con nessuna reazione chimica, un eccesso di fede non riconciliabile con nessuna spiegazione scientifica, e Darwiniana. Questo pure contrasta con 100 anni di esperienza. In un certo senso contrasta con le esperienze ufficiali degli ultimi 500 anni. Galileo rischiò di essere bruciato vivo perché contrastò 3 mila anni di conoscenza scientifica consolidata”. Insomma chi era realmente Luis Miguel Chiasso? E perché un giovane così pieno di vita si sarebbe dovuto togliere la vita, lo stesso ragazzo che solo un mese fa era andato con alcuni amici in Costa Rica? E cosa sapeva realmente il giovane Carabiniere?

Fonte:http://www.perugiatoday.it/cronaca/adam-kadmon-morte-carabiniere.html

About Redazione 424 Articoli
Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere. Dichiarazione Universale dei Diritti Umani Art.19