Le luci di Hesslanden

La Norvegia è il paese più settentrionale d’Europa.

E’ la terra del mitico capo nord, una costa rocciosa a picco sul mare, dove non scende mai la notte e, verso la fine dell’inverno, si può ammirare lo spettacolare fenomeno dell’aurora boreale.

E’ la casa degli antichi dei: Odino il dio della saggezza, il figlio Thor che proteggeva gli umani da ogni male, Freyr il dio della fetilità, Freya la dea dell’amore, del popolo dei vichinghi, grandi navigatori e della valle di Hesslanden nella Norvegia centrale.

Hesslanden è una conca verdeggiante nella contea di Sor Trondelag, a poco più di due ore di macchina dalla sua capitale, Trondheim.

hess002

La valle è un luogo divenuto famoso per via di un particolarissimo fenomeno, a tutt’oggi irrisolto, conosciuto come le “luci di Hesslanden”.

Iniziò 30 anni fa e ancor di più, quando nel cielo apparvero singolari luci di varie forme dimensioni luminosità, fisse o intermittenti che furono viste da tutti gli abitanti della valle. Da allora il fenomeno si ripete quasi con frequenza regolare, tanto da aver richiamato numerosi scienziati, studiosi, appassionati e semplici curiosi senza che nessuno di loro, fosse mai riuscito a capirci qualcosa.

Le luci che si manifestano di solito nelle ore serali, sfiorano le cime degli alberi, giocano creando appariscenti piroette, lasciano scie luminose e raggiungono incredibili velocità.

hess003

Va rilevato che le tradizioni fantastiche e mitologiche presenti in Norvegia, così come in ogni luogo della terra in cui le luci si accendono, Stati Uniti, Australia, Thailandia, Italia, richiamano l’esistenza di Dei, Fate, Elfi, Troll, Draghi, Spiriti della Natura e realtà extradimensionali.

Sono molte le persone che dichiarano di aver visto, in prossimità delle luci, strani personaggi, esseri sconosciuti e oggetti non identificati simili a dischi volanti.

Queste luminosità portano la meraviglia e l’umanità appassionata, con strumenti di precisione, binocoli a infrarossi, applicazioni tecnologiche avanzate, è pronta a documentare ogni cosa.

hess004

Il clima della valle di Hesslanden è molto rigido, caratterizzato in inverno da temperature bassissime ma se fosse stato un posto con un ambiente più favorevole chissà se qualcuno non avrebbe gridato a qualche miracolosa apparizione….chi può dirlo!

Dal 1998 una telecamera, un radar e un magnetometro registrano l’attività del fenomeno e ormai sulla sua reale esistenza non ci sono più dubbi. Tecnologie avanzate, fantasmagoriche teorie scientifiche e avanzati studi non hanno risolto nulla. La scienza fornisce varie spiegazioni ma per nessuna di esse, esiste la prova certa.

Questo vuol dire che al momento non si conoscono abbastanza i fenomeni che ci circondano? Quindi? Aspettiamo, forse più in la….

Tuttavia, il fenomeno prodigioso continua con tutta la sua spettacolarità e suggestione. Se non fosse per il freddo, un viaggetto da quelle parti non mi dispiacerebbe.

L’avvistamento di sfere luminose è ormai un fatto certo, di qualsiasi natura siano, oggi, come ieri, generano stupore ma in futuro? Diverrà una quotidianità?

Avvistarle sistematicamente nel cielo o sulla terra, non sarà più un evento strano ma una cosa normale, come il passaggio di un aereo o il sorgere del sole.

Nel prossimo futuro, già tracciato su percorsi meccanici e al cui fascino sarà difficile resistere, le nuove generazioni guarderanno con sufficienza il fenomeno nel cielo, forse nemmeno se ne accorgeranno più.

E le luci che fine faranno? Continueranno a splendere per sempre, è ovvio!

Fonti :
www.viaggi.liberi.it
www.segnidalcielo.it
www.bellascandinavia.it