An Open Secret, il documentario che denuncia gli abusi sessuali su minori a Hollywood, disponibile online

Il caso Weinstein? Solo una parte di un fenomeno molto più grave e preoccupante.

Share

Lo scandalo per molestie sessuali che ha travolto Harvei Weinstein, noto produttore cinematografico statunitense, ha oscurato lo scintillante mondo di Hollywood.
Nonostante la gravità della vicenda e l’eco mediatico che ha prodotto, quanto emerso sembra essere solo la punta di un iceberg che potrebbe celare contorni ben più scioccanti.
Di questa opinione è il produttore Gabe Hoffman che ha dichiarato:

A tale proposito, Harvey Weinstein non è stato l’unico ad aver usato gli accordi di riservatezza. Questa la ragione per cui non è stato ancora rivelato il resto del modus operandi di Hollywood. Questa è la punta dell’iceberg. – Hollywood Reporter

Per commemorare lo scandalo che ha portato al declino Weinstein, Hoffman ha reso disponibile online “An Secret Open”, un docufilm americano che denuncia gli abusi sessuali su minori nell’industria cinematografica californiana, presentando interviste a personaggi del settore, predatori, giornalisti ad ex attori bambini, che raccontano come gli uomini che avrebbero dovuto far loro da “mentore” finirono per abusarli, nella totale impunità: tra i protagonisti volti noti come Michael Egan III, Corey Feldman, Todd Bridges, Joey Coleman e Mark Ryan.
Rilasciato nel 2014 e diretto dal regista Amy J. Berg, il documentario alcuni anni fa è stato proiettato in diversi cinema, tuttavia il produttore ha avuto grossi problemi nel trovare un distributore.

Il motivo per il quale non abbiamo ancora ricevuto offerte dalle più importanti case distributrici è dipeso dal fatto che Hollywood rifiuta di mettere in luce i propri scandali, per questa ragione, rimaniamo in attesa che si smuova qualcosa. Nel frattempo, vogliamo elogiare le donne che hanno trovato il coraggio di smascherare Harvey. – Hollywood Reporter

“An Open Secret” spiega come potenti e intoccabili personalità di Hollywood convincano bambini (e i loro genitori) a fidarsi di loro. Il lento processo, alimentato da una costante attività manipolatoria e dal richiamo dello stile di vita hollywoodiano, strappa i bambini dai loro genitori consegnandoli alla mercé di ricchi pervertiti.
Il film si concentra su DEN, una società di intrattenimento ormai defunta fondata da investitori di alto profilo, tra cui il produttore cinematografico Michael Huffington, il magnate del cinema e della musica David Geffen e Bryan Singer, il regista di due film sugli X-Men.
La compagnia ha organizzato feste sfrenate con droga, alcol e ragazzi minorenni nella ex residenza del fondatore, Marc Collins-Rector.
“An Open Secret” esplora anche il caso del talent manager Marty Weiss, il quale non contestò mai le accuse di atti osceni su bambini e che nel film possiamo sentirlo ammettere le molestie.

Il film, in lingua inglese, è disponibile per la visione gratuita su Vimeo e Youtube .

Share
Informazioni su Redazione 427 Articoli
Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere. Dichiarazione Universale dei Diritti Umani Art.19